Approccio
La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono
– A. Einstein
Tra antiche saggezze millenarie e la moderna scienza medica e fisica

Il potenziale di Auto Guarigione

L’approccio che utilizzo è frutto di un’integrazione sistematica tra fonti di insegnamento anche molto diverse tra loro (tra antico e moderno, tra sapere orientale ed occidentale, tra discipline olistiche e scienza medica e fisica), da cui traggo visioni dell’uomo e metodologie in grado di favorire l’espressione e l’evoluzione del potenziale di autoguarigione nascosto in ognuno di noi.

L’Approccio Scientifico

Rigore Metodologico e Scientifico

La ricerca del rigore metodologico e scientifico ha caratterizzato tutte le mie prime esperienze formative e professionali, specie all’inizio di un percorso professionale si ha necessità di agganciarsi saldamente a un metodo, da cui trarre spunto e ispirazione: sono formata a progettare interventi che possano essere condivisi in modo formale con il cliente / committente, che così prende parte diretta al monitoraggio e alla valutazione del servizio, secondo un sistema di misura scientifico e condiviso.

Meditazione e Neuroscienze

la recente frequentazione di tale master presso l’Università di Udine rappresenta un ulteriore arricchimento dal punto di vista scientifico. Conoscere le numerose ricerche e pubblicazioni scientifiche sui benefici dello yoga e della meditazione, consente un dialogo con le Istituzioni e la collaborazione con differenti professioni (mediche, educative, imprenditoriali) attorno a obiettivi chiari, condivisi e dimostrabili a livello scientifico.

L’Approccio Olistico nella prevenzione dei disturbi psichici e fisici

il corpo, la mente, le emozioni e lo spirito lavorano in modo armonico al servizio della salute e della prevenzione della malattia.

Lo YOGA, inteso non nell’accezione moderna di attività sportiva e rilassante, ma come un sistema integrato di conoscenze e metodi, collaudati nei secoli, che agisce a tutti i livelli di esistenza dell’essere umano (fisico, energetico, emozionale, mentale e esistenziale /spirituale), non ha nulla da invidiare al rigore metodologico della moderna scienza.

È un sistema di cui la moderna scienza, dopo più di 5.000 anni dalla sua creazione, sta dimostrando efficacia e portata in senso olistico, nel mantenimento della salute e nella prevenzione della malattia a tutti i livelli (fisico strutturale, fisiologico, endocrino, neurologico, psicologico).

Gli antichi saggi (sia nello Yoga che nel Taoismo) hanno messo a punto sistemi teorici e pratici dettagliati e completi, in grado, ancora oggi, di elevare le capacità di auto-guarigione fino al massimo potenziale umano, di dare energia al corpo e alla mente e preparare l’uomo alle sfide della vita, nell’approccio al disagio, fisico e mentale e, soprattutto, alla sua prevenzione.

Lo yoga non è solo assumere delle posizioni statiche (ASANA) col corpo, la sua pratica consente di:

  • risparmiare e canalizzare energia,
  • equilibrare il funzionamento interno di organi, tessuti, ghiandole, sistemi,
  • esplorare in profondità la mente e le emozioni,
  • aumentare la consapevolezza di Sé nella vita quotidiana.

Un progetto ad hoc per i bisogni psico-fisici di ognuno

Incontrando i bisogni psico-fisici unici per ogni persona, nella consulenza olistica viene costruito e condiviso un progetto che espliciti:

Obiettivi a livello psico-fisico

Metodologie sia psicologiche che corporee

Tempi per il raggiungimento degli obiettivi

Modalità operative, valutando l’integrazione della consulenza psicologica con tecniche psico-fisiche derivanti dalle tradizioni olistiche

Attualmente trovo come migliori spunti di orientamento teorico-metodologico:
Psicologia sistemico-relazionale; Psicologia della Gestalt, Psicologia analitica di C.G. Jung e di J. Hillman.
Comunicazione non violenta ed empatia di M. Rosenberg, “Maieutica reciproca” di Danilo Dolci.
Filosofia orientale antica Yoga Vedanta (Shivananda) e Yoga Integrale (Sri Aurobindo e Mére), Taoismo (Mantak Chia, Stephen Chang), Teosofia (A. Powell), filosofia occidentale antica e moderna (Platone, Eraclito, F. Nietzsche, M. Foucault)
Elementi integrati di: Einstein, fisica quantistica moderna, Biologia molecolare, Neuroscienze, Neuroendocrinologia.

In particolare:

  • tecniche e pratiche di yoga, che lavorano alla consapevolezza del respiro, del corpo e della mente
  • tecniche di rilassamento profondo yoga nidra – moderni training autogeno e body scan-
  • tecniche di consapevolezza onirica e sogno lucido
  • lavoro consapevole sulla memoria cellulare e consapevolezza corporea
  • tecniche di mindfulness secondo il protocollo ideato alla fine degli anni’70 da Jon Kabat Zinn (MBRS) e al protocollo MOM ideato nel 2009-2010 dal Prof. Fabbro e Prof. Crescentini dell’Università di Psicologia di Udine
  • tecniche di danza terapeutica e yogica (massima ispirazione Pina Bausch), da realizzare sia individualmente che in gruppo, sia in presenza nel mio studio, sia on line, sia all’aperto, immersi nella natura.

Questo è l’approccio che sorregge tutti i servizi che offro e perfeziono